< CURIOSITÀ

Come lavare i denti?
Il modo corretto, step by step

Perché è importante pulire i denti

È uno dei primi gesti che impariamo da bambini, eppure da adulti, spesso, ne sottovalutiamo l’importanza: pulire i denti in modo corretto vuol dire prenderci cura della nostra salute!
Affermazione esagerata? Decisamente no: la proliferazione dei batteri nel cavo orale può danneggiare le nostre gengive e favorire la comparsa di macchie, carie e placca, oltre a causare fastidiosi disturbi che ci eviteremmo volentieri.

Come possiamo ovviare a queste problematiche e garantirci non solo un sorriso smagliante ma anche una bocca sana? La risposta è semplice: occuparci della nostra igiene orale, spazzolare i denti più volte al giorno e, periodicamente, andare dal dentista per un controllo ed una pulizia approfondita.

Gli strumenti per una corretta igiene orale

Lo spazzolino è, naturalmente, uno strumento indispensabile per pulire i denti: oggi sul mercato ne esistono tantissime tipologie, dai classici spazzolini manuali a quelli elettrici e sonici, caratterizzati dalla vibrazione più o meno veloce delle setole… impossibile non trovare quello adatto alle nostre esigenze!

Chi ben comincia è a metà dell’opera, e una volta individuato il nostro spazzolino ideale dobbiamo prendercene cura, perché la corretta manutenzione dello spazzolino ricopre un ruolo fondamentale: ricordiamoci quindi di sostituirlo almeno ogni due mesi (basterà un promemoria sul cellulare!), e di pulirlo periodicamente per scongiurare la crescita di batteri e altri microrganismi sulle setole.

Anche la scelta del dentifricio non è da sottovalutare: affidiamoci sempre al parere del nostro dentista, che ci consiglierà il prodotto più adatto alle esigenze specifiche della nostra bocca!

Per una “beauty routine” del cavo orale a regola d’arte non possono poi mancare il filo interdentale, da utilizzare prima dello spazzolino per eliminare eventuali residui di cibo, e il collutorio per il risciacquo finale.

Pulire i denti: quante volte al giorno?

Tutti sappiamo che è buona norma spazzolare i denti dopo ogni pasto, ma non sono le uniche occasioni: anche al mattino appena svegli (immaginate quanto possono proliferare i batteri nella nostra bocca mentre ci concediamo una bella notte di sonno…) e dopo aver fatto uno spuntino o aver bevuto bevande alcoliche o dolcificate che, oltretutto, ci espongono al rischio di carie e macchie sullo smalto superficiale dei denti.

Tuttavia, anche se portiamo con noi spazzolino e dentifricio, non sempre abbiamo la possibilità di lavarci i denti fuori casa, ma niente panico: basta optare per i chewing gum, preziosi alleati per regalarci una sensazione di freschezza in bocca.
Inoltre, ci sono chewing gum senza zucchero come Vivident Xylit che hanno una formula avanzata con xilitolo che riduce la placca e aiuta a prenderci cura della nostra igiene orale in ogni momento.

Il modo corretto di lavarsi i denti

Adesso che ci siamo rinfrescati la memoria sull’importanza di prenderci cura della nostra igiene orale ogni giorno, non possiamo non chiederci: qual è il modo corretto di lavarsi i denti? Ecco, quindi, un pratico vademecum con tutti i passaggi da seguire per mantenere la nostra bocca sempre sana:

Visto? Bastano davvero pochi gesti per garantirci una bocca sana e un sorriso smagliante!

< CURIOSITÀ